DENIM R-Evolution
June 2016

cover

Don the Fuller mostra trent’anni di storia del jeans al White di Milano. “Denim R-Evolution”, un percorso  attraverso l’evoluzione del capo di abbigliamento più famoso del mondo. In esposizione jeans realizzati dagli anni Ottanta in poi, trattati con lavaggi diversi a seconda del periodo di produzione. Prima del 1980  era in uso la tecnica del “raw jeans”, ovvero il tessuto jeans veniva tagliato e cucito e non veniva sottoposto a  nessun trattamento. Era l’era dei jeans durissimi e poco confortevoli da indossare.

Dal 2010” afferma Mauro Cianti Ceo Don The Fuller, azienda che ha nel suo stabilimento di Corropoli (in provincia di Teramo) un vero e proprio museo del jeans “comincia l’era dell’ecologico ovvero tutte le tecniche esposte in precedenza rese eco senza mutare l’immagine.  Questa è l’era delle sabbiature ecologiche, dei prodotti Oeko tex, dei lavaggi zero water.  La vera sfida dei lavaggi Ecosostenibili” sottolinea “si concretizza in due direzioni: la riduzione dell’uso di acqua e la drastica riduzione dei prodotti chimici inquinanti. Attualmente si mette in atto un  insieme di evoluzioni di tecniche, sintetizzate armonicamente in un mix di procedimenti vecchi  e nuovi per migliaia di combinazioni che danno origine alle collezioni di denim, di tutti i marchi mondiali dai piu’ blasonati a quelli di massa”.

Don the Fuller is staging thirty years of the history of denim at Milan’s White. “Denim R-Evolution”, a path  through the evolution of the most famous garment in the world. On show jeans crafted from the ‘80s on, which have undergone different washing procedures depending on the production period. The period before the 1980s  was the “raw jeans” age, when the denim was cut and sewn and did not undergo any processing. Those were the days of uncomfortable stone-hard jeans.

“In 2010” so recounts Mauro Cianti, CEO of Don The Fuller, company based in Corropoli (in the province of Teramo) whose factory is an out-and-out museum of denim “the age of eco-friendly washes started: all the above-mentioned techniques were made ecological, though without compromising the imagine.  Those were the days of ecological sandblasting, of eko tex products, and zero water washes.  The real Eco-wash challenge found a two-fold solution: the reduction of water consumption and the sharp decrease of polluting chemicals. Today all the technical evolutions have been harmoniously synthetized in a mix of old and new procedures for a wealth of combinations, giving birth to the denim collections of all the worldwide brands, from the most blazoned to the most popular ones”.

 

cover2 cover3 cover4